“La testimone del fuoco” di Lars Kepler – edito TEA – Universale Economica

recenZioni 4×4


4 aggettivi

Didascalico. Inquietante. Sospeso. Ovvio.


4 righe di trama

In una casa famiglia per ragazze con problemi sociali o di droga, avviene un omicidio brutale e sanguinoso che sconvolge le vite di chi la abita. Sarà Joona Linna, ispettore della polizia di Stoccolma, a fare luce sugli eventi.


4 righe di stile

  • Scritta a 4 mani, e si vede, purtroppo.
  • Narratore onnisciente.
  • Tutto al presente.
  • Capitoli brevi, a volte brevissimi.

4 per chi sì e per chi no

  • Sì, se del noir scandinavo ne hai fatto una fede
  • No, se sei un lettore critico
  • Sì, se ti piacciono i hriller con incolpi di scena che ti aspetti
  • No, se sei un editor o correttore di bozze

Citazioni sparse…

Questa sezione… soprassediamo, ok?


Ma a te il libro è piaciuto?

Ma scherzi? Certo la trama è intrigante e le descrizioni sono ben fatte, ma l’intero romanzo non regge! Mi dispiace perché per gli scandinavi ho un amore reverenziale, ma no, ragazzi, non ci siamo.

Il colpevole è telefonato, lo stile a 4 mani dannatamente evidente e (probabilmente a causa di questo) ci sono gravi errori di sovrapposizione di trama. Suvvia, Alexandra e Alexander, non riuscite proprio a fare di meglio?